La Casa di Titto

Musica secondo la Teoria Gordon

Obiettivi del Corso 

Il corso è rivolto ai bambini dall’età neonatale fino ai 6 anni ed ha come obiettivo quello di favorire lo sviluppo dell’attitudine musicale innata in ogni bambino, rispettando le sue potenzialità, le sue modalità e soprattutto i suoi tempi. Durante i corsi l’educatore guiderà con il proprio esempio il bambino a sviluppare la voce cantata, l’intonazione, il senso ritmico, armonico e di fraseggio musicale, e la coordinazione motoria in relazione alla sintassi musicale. Il bambino sarà esposto all’ascolto di canti tonali e ritmici, cantati senza parole dall’educatore, il quale interagirà con le risposte spontanee dei bambini in modo diverso a seconda della fase di apprendimento in cui si trovano. L’uso della sola voce senza l’utilizzo di strumenti, l’espressività del corpo e la sua relazione con lo spazio sono i mezzi didattici che vengono utilizzati per instaurare con i bambini un vero e proprio dialogo musicale.

Il potenziale musicale del bambino così rafforzato lo sosterrà durante la sua vita adulta, sia che diventi musicista amatoriale o professionista, sia che da appassionato di musica diventi fruitore consapevole di musica d’arte.

Strumenti utilizzati

Canti melodici e ritmici senza parole: si propongono dei brani con pochissime sillabe neutre che focalizzano l’attenzione del piccolo allievo sul suono e non sulla parola, avendo così un ascolto più concentrato.

La voce è lo strumento primo che guida il bambino al dialogo musicale: una voce intima, naturale non “impostata” che si relaziona al bambino per trasmettere contenuti emotivi prima che didattici.

Il movimento e il corpo sono gli strumenti che permettono al bambino di sviluppare l’Audiation. Il bambino conosce ed esplora attraverso un movimento libero opposto ad un movimento forzato e rigido imposto dall’esterno.

Si tratta di un movimento naturale che nasce dall’ascolto musicale, e quindi incondizionato.

Concetto di MLT

La Music Learning Theory (MLT), teoria dell’apprendimento musicale ideata dal Prof. Edwin E. Gordon, si fonda sul presupposto che il bambino già a partire dall’età neonatale può apprendere il linguaggio musicale attraverso un percorso simile a quello con cui apprende la lingua materna: ascolto, assorbimento e interazione.

L’insegnate aiuta il bambino a sviluppare l’Audiation, definita da Gordon “capacità di sentire e comprendere nella propria mente musica non fisicamente presente nell’ambiente” che equivale al pensiero nel linguaggio parlato. Questa capacità è indispensabile per comprendere la sintassi musicale, sia nella produzione sia nell’ascolto, per sviluppare una buona lettura musicale e per improvvisare musicalmente. Non è tuttavia la crescita di un bambino musicalmente “geniale” o del musicista professionista a ogni costo a costituire la finalità della MLT ma, al contrario, quella di persone in grado di comprendere la sintassi musicale e di esprimersi musicalmente, con la voce o con uno strumento.

Cos’è l’AIGAM 

E’ un acronimo di Associazione Italiana Gordon per l’Apprendimento Musicale.

Ha sede a Roma e ha come Presidente Onorario Edwin E. Gordon, che la riconosce come unico Ente da lui autorizzato a diffondere in Italia la Music Learning Theory. Gli Insegnati AIGAM hanno frequentato e superato l’esame finale del Corso Nazionale di Formazione AIGAM di 200 ore e hanno svolto attività di tirocinio pratico supervisionato, accreditato dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, riservato agli insegnanti di musica dal titolo “L’educazione musicale del bambino da 0 a 6 anni secondo la Music Learning Theory di Edwin E. Gordon”.

Gli Insegnanti AIGAM, anche dopo il superamento dell’esame, proseguono con la formazione continuativa attraverso le supervisioni annuali e la frequentazione dei seminari di specializzazione presso l’Associazione.

I corsi si suddividono in :

 – Musicainfasce® per bambini da 0 a 36 mesi , accompagnati da un adulto

 – SviluppoMusicalita’® per bambini da 3 a 5 anni non accompagnati

Descrizione di un incontro tipico:

Musicainfasce®

L’incontro di Musicainfasce® inizia quando i bambini accompagnati dalle loro mamme, papà, tate, oppure nonne entrano nella stanza vuota ed accogliente e si siedono per terra insieme all’insegnante che li guiderà nella nuova dimensione fatta di suoni, movimento, ascolto e silenzio. È infatti consigliabile un abbigliamento comodo per l’occasione.

La relazione neonato/insegnante sarà più proficua se anche l’accompagnatore adulto si lascerà andare ai suoni ed se si metterà in gioco durante la lezione.

L’insegnante si muove in maniera fluida e cantando in modo espressivo e comunicativo, conduce il gruppo all’ ascolto di suoni già conosciuti e alla scoperta di nuovi suoni proponendo canti senza parole a misura di bambino, di breve durata, in diversi tempi, metri ritmici, modi e dinamiche.  I canti vengono proposti più volte tra 3 e 5 volte in quanto il bambino ha bisogno della ripetizione per interiorizzare un suono. Tra un canto e l’altro c’è il silenzio, lo spazio necessario per l’elaborazione di quanto appena emesso.

I canti sia tonali che ritmici senza parole che si utilizzano a lezione rispondono a quattro criteri di base: la brevità, la ripetizione, la varietà e la complessità.

L’insegnante guida gli accompagnatori a cantare e muoversi insieme a lui già alla seconda o terza ripetizione del canto, così il gruppo si anima e forma una sua identità musicale..

Sviluppomusicalità®

Per i bambini più grandi, che seguono il corso di SviluppoMusicalita’® (3anni/6anni)i canti vengono proposti attraverso divertenti giochi ai quali potranno partecipare anche gli accompagnatori se necessario. Solitamente il bambino entra senza genitore.

Approfondiremo gli elementi base della sintassi musicale, nella quale ci addentreremo attraverso un dialogo musicale senza parole, fatto di canti tonali e ritmici (che i bambini potranno cantare a più voci), piccole “parole musicali” che noi chiamiamo i “Pattern” e attraverso attività motorie e giochi che favoriscono l’ascolto e sviluppano numerose competenze comportamentali e relazionali.

Durata e frequenza

Il corso avrà la durata di 10 incontri .

Ogni incontro ha una durata di 40’ per Musicainfasce® e di 45’ per SviluppoMusicalita’®.

Il pacchetto comprende: la presentazione del corso ed una lezione di prova gratuita.

Aika Ceccarelli

Aggiungi Commento

tredici + otto =

Instagram
Facebook